Archivio per luglio, 2009

fuoco e fiamme all’inferno

Posted in società with tags , , , , , , , , on luglio 24, 2009 by matteo valenti

La Cartiera di Rosarno, seppur con lamiere, eternit e cartone, ospitava una settantina di migranti giunti in Calabria da terre lontane. Ma nella notte tra il 20 e il 21 luglio è scoppiato un incendio all’interno della struttura, lasciando di nuovo senza un tetto sopra la testa molte persone che avevano trovato un rifugio nell’ex Cartiera rosarnese. La “rete migranti” formata da associazioni e movimento, si sta mobilitando per dare a queste persone un aiuto tempestivo e concreto: riuscire a dare inizio alla riorganizzazione della vita di chi già ne vive una precaria e difficile. Le modalità della solidarietà si articolano in diverse forme: si prevede di realizzare un campo di lavoro in settembre, e una manifestazione nei mesi a venire, nell’immediato invece c’è l’organizzazione di punti di “raccolta necessaria” per donare indumenti e altri beni a queste persone in reale difficoltà. L’idea di fondo è comunque quella di apportare un cambiamento di rotta riguardo il modo di affrontare la questione migranti. Un segnale di civiltà, visto che già l’inverno scorso era nato un problema “Cartiera”, risolto con la promessa da parte della protezione civile di installare dei bagni chimici (4 per l’intera popolazione…) e delle baracchette in lamiera. La “rete migranti” ieri si è riunita in assemblea e ha deciso di realizzare nei prossimi giorni una raccolta di beni di prima necessità . Si rende noto che l’assemblea invita la cittadinanza tutta a partecipare e a contribuire nell’aiuto alla popolazione migrante, restituendogli la dignità che gli spetta.

Punti di “raccolta necessaria”:

  • Venerdì 24 luglio, CVX via Cimino 4, dalle ore 9,00 alle 12,45 e dalle 17,00 alle 19,00
  • Domenica 26 luglio, al csoa “A.Cartella” (Gallico, via Quarnaro I) dalle 17,00 fino a sera
  • Lunedì 27 luglio, CVX via Cimino 4, dalle ore 9,00 alle 11,00 e dalle 17,30 alle 19,30
  • Martedì 28 luglio, CVX via Cimino 4, dalle ore 9,00 alle 11,00 e dalle 17,30 alle 19,30

( http://strill.it/index.php?option=com_content&view=article&id=44385:rosarno-la-disperazione-dei-migranti-pe-la-cartiera-in-fiamme&catid=1:ultime )

Annunci

operazione “REWIND”: ti prendo e ti porto via

Posted in potere with tags , , , , , , , on luglio 6, 2009 by matteo valenti

Questa mattina, ma senza cornetto e cappuccino, le forze dell’ordine hanno fatto irruzione in 21 case abitate dagli studenti dell’onda anomala. Il nome dell’operazione è sicuramente il più appropriato, operazione REWIND, e io ci aggiungerei “ti prendo e ti porto via” come recita una famosa canzone di Vasco. Si tratta di studenti che hanno partecipato alle manifestazioni del movimento studentesco, al quale lo stato risponde con repressione e politiche di chiusura. “Repressione! Repressione! Repressione!” (cit. Gian Maria Volonté) così lo stato cerca di arginare il ribellarsi degli studenti. Ma un’onda non si può arginare, come l’acqua passa da ogni fessura non la puoi fermare, ogni goccia che batte finirà per far marcire il legno (già marcio di per se). Oggi si manifesta in tutta Italia, perché hanno fatto male i conti, perché ogni studente arrestato è legato alla città della propria università, ed è ancor più legato alla sua terra natìa. E’ gravissimo il tentativo di intimidire e reprimere duramente il dissenso sociale di una generazione alla quale nel contempo si sta negando il diritto al futuro. Appuntamenti in tutto lo stivale quindi, per esprimere la massima solidarietà, per infondere calore umano, di cui sicuramente hanno bisogno i 21 arrestati. Come si sentono in queste ore? Sono da soli, impauriti, presi e scaraventati di forza nella città di Torino. Tutti i giornali hanno pubblicato i nomi, i cognomi, l’età e la facoltà; neanche fossero mafiosi; bravi giornalisti al servizio del potere. E bravi anche gli sbirri, che chi sà come stanno sghignazzando in questo momento, ridono della loro ignoranza, ridono del loro sentirsi degli 007.

LIBERI TUTTI! LIBERI SUBITO!