Archivio per polizia

il fanatismo del manganello

Posted in potere, società with tags , , , , on luglio 24, 2010 by matteo valenti

Io chiedo le immediate dimissioni del capo della polizia di Duisburg perché non è possibile agire in maniera così barbara e incosciente. Oggi pomeriggio durante la “parata dell’amore” in terra tedesca 10/15 persone muoiono calpestate nella ressa. E’ successo durante una festa fatta di musica e colori. Si manifestava anche per portare all’attenzione della società tutta la questione dei diritti degli omosessuali. Ma la politica ai bisogni risponde con le braccia conserte, al manifestare risponde repressione. Per vigliaccheria o per incapacità si decide di caricare i manifestanti festaioli proprio in mezzo a un tunnel, in un punto privo di vie di fuga. Quando all’incapacità di gestire una situazione si aggiunge anche la stupidità la miscela diventa esplosiva. In un primo momento nessun media lo ha detto, da qualche ora qualcuno formula timide ipotesi, a me sembra chiaro che la responsabilità sia delle forze dell’ordine incoscienti e degli incapaci che gli danno ordini. Caro celerino non riesci a tenere le mani a posto per una volta? ti prudono sempre? hai sempre voglia di smanganellare qualcuno per far vedere che sei il più forte? Vedi che siamo tutti figli di mamma. Quando le prendi gli altri sono i cattivi violenti, quando meni tu “macho è bello”.

never trust a cop

Il sapere ai poliziotti (diritto allo studio)

Posted in potere with tags , , , , , , , on ottobre 23, 2008 by matteo valenti

Il premier Bugie&Realtà vuole mandare i poliziotti nelle università, forse perché imparino qualcosa. Il poliziotto è il caso simbolo in cui il lavoro non rende liberi, ma schiavi di chi sta al gradino più alto della gerarchìa. Sono infatti moltissime le persone che si arruolano tra le forze dell’ordine, i più disgraziati nella celere, per portare a casa la pagnotta. Il poliziotto è quindi vittima , forse più degli altri, della fame e della disoccupazione. I celerini sono dei ragazzi infagottati di patriottismo e scarsi in cultura, sono pochi quelli diplomati e se avessero assistito ad una sola lezione di antropologìa, di sociologìa o di storia sarebbero meno ciechi nel menar manganellate e meno camerati nel battere lo scudo. Ebbene, il premier Bugie&Realtà ha deciso per la co(no)scienza di classe: tutti i poliziotti nelle università (per alcuni è prevista la classe ponte negli istituti superiori)